Il Manifesting è l’arte di manifestare la realtà desiderata. Il principio di base del Manifesting risiede nell’idea che i pensieri abbiano un’influenza sulla realtà materiale. Attraverso un adeguato orientamento dei pensieri quindi, secondo il Manifesting, possiamo influenzare il flusso degli eventi nella nostra vita.

Talvolta, molto semplicisticamente, questo principio è tradotto nell’affermazione: “I pensieri diventano cose”, oppure con la frase: “Attrai quello che pensi”.

Testa di profilo da cui fuoriesce un flusso di energia

Le basi pratiche del Manifesting

Per iniziare a manifestare la realtà desiderata è necessario togliere l’attenzione da ciò che NON vogliamo e dare attenzione a ciò che desideriamo. Ma non è sufficiente alimentare dei pensieri positivi… è indispensabile allineare anche le nostre emozioni profonde, quindi il subconscio.

Se ho avuto delle brutte esperienze lavorative o affettive, ogni volta che mi approccerò ad un nuovo lavoro o una nuova relazione una parte di me sarà prevenuta. Ecco perché – dal mio punto di vista – è indispensabile abbinare le corrette tecniche di defusione emozionale a quelle di semplice focalizzazione dei pensieri.

In sintesi gli strumenti di base del Manifesting sono i seguenti:

  • STUDIO CONTINUO per approfondirne i principi.
  • VISUALIZZAZIONI per allineare i pensieri al fine.
  • IMMEDESIMAZIONE EMOZIONALE per vibrare in sintonia col fine.
  • AFFERMAZIONI POSITIVE ripetute molte volte il giorno, per mantenere allineati i pensieri e fecondare, poco a poco, il subconscio.
  • RIFORMULAZIONE DELLE FRASI NEGATIVE per cambiare i vecchi schemi mentali e lasciar andare quelli autosabotanti.
  • PULIZIA delle emozioni negative.
  • GRATITUDINE per agevolare un cambiamento positivo globale.

Origini antiche del Manifesting

I principi del Manifesting esistono da millenni e, in forme diverse, si possono ritrovare in vari testi sacri. Il Dhammapada è un testo del V sec. a.C. che riporta le parole che furono pronunciate da Gautama il Buddha durante i suoi discorsi, nei primi versi si legge:

“Siamo ciò che pensiamo. 
Tutto ciò che siamo è prodotto dalla nostra mente.
Ogni parola o azione che nasce da un pensiero torbido è seguita dalla sofferenza,
come la ruota del carro segue lo zoccolo del bue.”

“Siamo ciò che pensiamo.
Tutto ciò che siamo è prodotto dalla nostra mente.
Ogni parola o azione che nasce da un pensiero limpido è seguita dalla gioia,
come la tua ombra ti segue, inseparabile.”

Nel Vangelo di Marco vengono riportate le seguenti parole di Gesù:

“In verità vi dico, chi dicesse a questo monte: ‘Lèvati e gettati nel mare’, senza dubitare in cuor suo ma credendo che quanto dice avverrà, ciò gli sarà accordato.”


Origini recenti del Manifesting

In tempi più recenti i principi del Manifesting sono codificati nella metà dell’800 da pensatori quali: Phineas Quimby (1802-1866), Ralph Waldo Emerson (1803-1882), Emma Curtis Hopkins (1849-1925) e molti altri.

Foto e Citazione di Phineas quimby

Il movimento che si viene a creare assume una connotazione strettamente religiosa cristiana ed è definito “New Thought” (Nuovo Pensiero). Altre definizioni sono “Mental Science” (Scienza Mentale) e “Mind Cure Movement” (Movimento della Cura Mentale).

I punti chiave del New Thought sono i seguenti: l’Infinita Intelligenza di Dio è ovunque e anche in noi; le esperienze materiali originano e sono condizionate dagli stati mentali; il pensiero ci mette in connessione con il potere divino e attraverso di esso ci ammaliamo ma possiamo anche curarci. Tramite un adeguata formulazione in positivo dei pensieri possiamo, quindi, in teoria, guarire da qualsiasi malattia.

Il Manifesting oggi

Il principio noto come Legge di Attrazione, secondo cui i pensieri attraggono la realtà ad essi corrispondente, è diventato molto famoso dopo l’uscita nel 2006 del film-documentario “The Secret” (“Il Segreto”).

Nel film, l’Autrice Rhonda Byrne presenta la teoria e l’applicazione della Legge di Attrazione nell’ambito dei soldi, delle relazioni, della salute, del benessere personale e anche del benessere collettivo del pianeta.

A qualcuno l’impostazione troppo all’americana del documentario – improntata al benessere materiale e un po’ al sensazionalismo – non piace. Personalmente trovo “The Secret” un ottimo punto di partenza per approfondire la conoscenza dei principi del Manifesting.

Ma non finisce qui…

Nel 2010 la comunità italiana interessata alla Legge di Attrazione viene scossa dalla pubblicazione di un libro-rivelazione dal titolo “Lo Spazio delle Varianti” (Macro Edizioni ), ad opera di un misterioso autore di nome Vadim Zeland.

In questo libro viene presentata una disciplina detta “Transurfing” che l’Autore ha canalizzato dopo l’incontro in sogno con  un personaggio noto come “il Guardiano”. Il Transurfing non è altro che l’evoluzione della Legge di Attrazione spiegata in The Secret o nei libri dei coniugi Esther e Jerry Hicks. A parer mio, va molto oltre perché offre un quadro di riferimento davvero completo e un’insieme di tecniche molto raffinate e geniali.

Il Transurfing – o meglio, il Reality Transurfing – illustra un modello di realtà composto da una singola dimensione materiale e da un numero infinito di realtà alternative potenziali. Le realtà potenziali sono definite “Varianti” e possono essere richiamate sul piano della manifestazione materiale sintonizzandoci su di esse, con i nostri pensieri e le nostre emozioni e sensazioni interiori.

La nostra vita attuale sarebbe effettivamente basata su un destino già scritto, ma noi possiamo slittare su un’altra variante e scegliere un destino differente e più congeniale. Ciò a cui dobbiamo far più attenzione è non cadere preda dei “pendoli”, campi di energia-coscienza nati da pensieri collettivi e che manipolano le coscienze umane al fine di sottrargli energia.

L’uscita in Italia nel 2019 del libro Tafti la Sacerdotessa (Om Edizioni) porta il Transurfing ad un nuovo livello. Viene introdotto il principio della Presenza (vedi qua il mio video), della Treccina dell’Intenzione, degli Algoritmi di lavoro e vari altri aspetti interessanti e originali.

Libro suggerito

Per andare all’origine del Manifesting e avere una panoramica piuttosto completa dei principi del “Nuovo Pensiero” suggerisco il libro: “Il Nuovo Pensiero – Le Origini della Legge di Attrazione” di William Walker Atkinson

I temi principali affrontati sono: Che cos’è il Nuovo Pensiero? Che rapporto ha con la Legge di Attrazione? Come si può ottenere la Guarigione del Corpo attraverso la Mente? È possibile cambiare la nostra vita attraverso un nuovo modo di pensare? Atkinson ci spiega come utilizzare a nostro vantaggio la mente inconscia e, in questo modo, attingere alle nostre risorse interiori e gestire le vibrazioni mentali.

Il libro ha una profonda visione spirituale e, a tratti, può risultare impegnativo. Resta, comunque, molto interessante.


Copertina del libro Il Nuovo Pensiero di William Atkinson
“Il Nuovo Pensiero – Le Origini della Legge di Attrazione” di William Walker Atkinson (Edizioni BIS)



Banner per scaricare la guida I 7 Passi della Realizzazione Personale